Comune di Rosignano Marittimo

Comune di Rosignano Marittimo

Il sito ufficiale del tuo Comune

Ti trovi in: Home

Indietro

Descrizione del procedimento
Descrizione dell'iter

Presupposto della tassa ed esclusioni

La tassa è dovuta per l’occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte, secondo l’uso cui i medesimi sono adibiti, esistenti nelle zone del territorio comunale, in cui è istituito il servizio di raccolta e di asporto dei rifiuti in genere, o comunque reso in via continuativa nei modi previsti dal Regolamento istitutivo.

Non sono soggetti alla tassa i locali e le aree che non possono produrre rifiuti o per la loro natura o per il particolare uso cui sono stabilmente destinati o perché risultano in obiettive condizioni di non utilizzabilità nel corso dell’anno.

Soggetti passivi

La tassa è dovuta da coloro che occupano o detengono i locali o le aree scoperte con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.

La tassa deve essere corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un’autonoma obbligazione tributaria; l’obbligazione decorre dal 1° giorno del bimestre successivo a quello in cui ha avuto inizio l’utenza.

La cessazione nel corso dell’anno dà diritto all’abbuono del tributo a decorrere dal 1° giorno del bimestre successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia di cessazione debitamente accertata.

Denunce

Entro il 20 gennaio successivo all’inizio dell’occupazione o detenzione dei locali o delle aree i soggetti passivi devono presentare denuncia presso il Servizio Gestione Entrate - Via Amendola 19 Rosignano Solvay - redatta su appositi moduli. Tale denuncia deve contenere, oltre i dati identificativi del contribuente (persona fisica o giuridica), ivi compreso il codice fiscale (obbligatorio), il numero dei componenti il nucleo familiare (se civile abitazione) superficie e destinazione dei locali oggetto della denuncia, ripartizione interna, data di inizio dell’occupazione.

Agevolazioni e riduzioni per nuclei familiari

(Riferite all'anno 2011 con richiesta da presentare nel 2012 - Limiti di reddito confermati quelli previsti dalla Deliberazione C.C. n. 15/2009)

Riduzione di un terzo della tariffa unitaria nel caso di utilizzo locali adibiti ad abitazione principale per nucleo familiare costituito da unico soggetto.
Esenzione dall’imposizione per i locali adibiti ad abitazione principale per nuclei familiari i cui redditi annui al netto delle ritenute fiscali siano inferiori a € 7.500,00.
Riduzione del 60% per i locali adibiti ad abitazione occupati da nuclei familiari i cui redditi annui siano compresi tra € 7.501,00 e € 9.350,00.
Riduzione del 30% per i locali adibiti ad abitazione occupati da nuclei familiari i cui redditi annui siano compresi tra € 9.351,00 fino a € 10.900,00.
Riduzione del 60% per i locali adibiti ad abitazione occupati da soggetti passivi non autosufficienti o disabili totali (o aventi nel proprio nucleo familiare persone conviventi nella suddetta situazione) riconosciuti tali e certificati dalle competenti ASL, aventi un reddito -al netto delle ritenute fiscali ed escluso il reddito del fabbricato per il quale si chiede l'agevolazione, della pertinenza ed eventuale indennità di accompagnamento- riferito al nucleo familiare, non superiore a € 18.200,00.


(Revisione n. 2 del 26/03/2012)

Modalità di presentazione
per posta:

Comune di Rosignano Marittimo

Via dei Lavoratori 21

57016 - Rosignano Marittimo - LI

per fax: 0586 724262
a mano:

c/o Polisportello

c/o U.O. Gestione Entrate

posta certificata: comune.rosignanomarittimo@postacert.toscana.it
   
per informazioni: 0586 724259 - 0586 724299
UO responsabile dell'istruttoria
 UO responsabile dell'istruttoria
Responsabile del procedimento
 Responsabile del procedimento
Ufficio competente adozione provvedimento finale
 Ufficio competente adozione provvedimento finale
Potere sostitutivo
 Potere sostitutivo
Dove rivolgersi
Unità Organizzativa gestione entrate
 Unità Organizzativa gestione entrate
Modulistica
Istruzioni

Denuncia per l'applicazione della tassa (nuova occupazione/conduzione) o di variazione qualora la variazione sia presupposto di un aumento della tassa.

 Va presentata entro il 20 gennaio dell'anno successivo all'inizio dell'occupazione o detenzione (oltre tale data si incorre in violazione per omessa presentazione). L'applicazione o l'aumento della tassa decorre dal bimestre solare successivo a quello in cui si è verificato il fatto, con relativo recupero delle somme dovute (D.lgs. 507/93 art. 66, comma 6).

 
Denuncia di cessazione (con cui l’intestatario dichiara di aver perso la disponibilità dei locali precedentemente denunciati) o di variazione qualora la variazione sia presupposto di una diminuzione della tassa .

Va presentata non appena si perde la disponibilità dei locali ed esenta l’intestatario dal pagamento della tassa a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo alla data di presentazione di tale denuncia.

Riduzione tariffaria
E' applicata sulla base dei dati contenuti nella denuncia, con effetto dall'anno successivo.

Riduzione tariffaria per unico occupante residente
E' applicata sulla base dei dati contenuti nella denuncia, con effetto dall'anno successivo. Ne consegue che, se la condizione di unico occupante residente si verifica nel corso dell'anno 2011, l'interessato può denunciarla entro il 20 gennaio 2012 con diritto alla riduzione dal 2012.

NOTE:

Si precisa che i “bimestri solari” di cui ai paragrafi precedenti corrispondono ai 6 bimestri decorrenti dal mese di gennaio: per cui il 1°bimestre è quello relativo ai mesi di gennaio-febbraio, il 2° bimestre riguarda i mesi di marzo-aprile, ecc….

 

Autotutela - istanza avvisi di accertamento/pagamento
 Autotutela - istanza avvisi di accertamento/pagamento
Rateizzazione avvisi di accertamento
 Rateizzazione avvisi di accertamento
Strumenti di tutela
Autotutela - istanza avvisi di accertamento/pagamento
 Autotutela - istanza avvisi di accertamento/pagamento
Riferimenti normativi
Delibera G.C. N. 187/2013

Atto di indirizzo ed approvazione tariffe TARSU ex art. 5, comma 4-quater del D.L. 102/2013 convertito dalla legge  28 ottobre 2013 n.124



Documenti scaricabili:
Delibera G.C. N. 68/2012

Approvazione tariffe 2012



Documenti scaricabili:
Entrate - Regolamento Generale delle Entrate Comunali
 Entrate - Regolamento Generale delle Entrate Comunali
Indietro
^ .