Comune di Rosignano Marittimo

Comune di Rosignano Marittimo

Il sito ufficiale del tuo Comune

Ti trovi in: Home

Indietro

“Viviamo un tempo che ha bisogno di essere letto in maniera diversa. Anche attraverso le pagine di chi sta provando a comprenderlo”. Così Paolo Iabichino a proposito della rassegna da lui curata e promossa dal Comune di Rosignano, Parole Volanti.
Dal 16 al 24 agosto La limonaia del Castello Pasquini per riflettere su temi con i quali siamo obbligati a confrontarci ogni giorno. Il primo appuntamento prende spunto dal titolo dell’ultima pubblicazione dello stesso Iabichino:  Scripta volant. Un nuovo alfabeto per scrivere (e leggere) la pubblicità oggi. L’incontro in programma giovedì 16 agosto 2018 ore 18.00 alla Limonaia metterà a confronto un creativo (Paolo Iabichino) e un filosofo (Franco Bolelli) che duetteranno sulla pubblicità e non solo stimolando domande del tipo Televisione o Instagram? George Clooney o Chiara Ferragni? Odio, amore o indifferenza?
Chiunque abbia a che fare con la parola scritta sta attraversando una vera e propria mutazione genetica: la rivoluzione digitale ha scompaginato i palinsesti, sconfessato il marketing tradizionale e travolto i vecchi paradigmi dell'informazione, della pubblicità, della narrazione politica e d'impresa. E’ come se il nostro scrivere avesse perso la capacità di fissarsi, e una volta in rete le nostre parole smarrissero i propri riferimenti, volassero via, ormai prive di contesto, e si trasformassero in altro. Scrivere bene sembra non bastare più; oggi è fondamentale cambiare l'atteggiamento progettuale, e la grammatica dei social network può insegnarci una nuova sintassi. Con "Scripta volant" Paolo Iabichino ha creato un nuovo abbecedario della comunicazione, per imparare a scrivere una pubblicità migliore per tutti, a prescindere dai media che la ospitano. Lunedì 20 agosto sempre alle 18, Massimo Mantellini uno dei maggiori esperti di cultura digitale in Italia parlerà di Bassa risoluzione. Dentro alla vastità dell’offerta digitale, tutto ci è sembrato a portata di mano, dal titolo della sua ultima pubblicazione per Einaudi. Internet ha modificato radicalmente il nostro approccio con la profondità, con le informazioni, le relazioni sociali, i mercati e la cultura. Ascoltiamo musica in nuovi formati digitali, fotografiamo il mondo attraverso la piccola ottica dei nostri telefoni cellulari. Non leggiamo più i quotidiani, preferendo l'informazione casuale che rimbalza sui profili social dei nostri «amici». Ma abbiamo sposato le cucine Ikea e i graffiti di Banksy, nuovi manufatti a bassa risoluzione che riempiono oggi le nostre vite. “Internet non ci ha reso più stupidi, né più intelligenti- sostiene Massimo Mantellini- Ci ha reso solo più superficiali. È un bene o un male?” In questa conversazione potremmo scoprirlo. Venerdì 24 agosto chiuderà la rassegna Andrea Fontana autore di un libro che sta diventando fondamentale per chi si occupa di informazione e comunicazione #iocredoallesirene. Come vivere (e bene!) in un mare di fake news edito da Hoepli. Andrea Fontana a Castiglioncello  rifletterà e farà riflettere su Che fine ha fatto la verità? “Forse non è vero che viviamo dentro bolle di bugie che ci assomigliano,- scrive Fontana- e forse Omero aveva ragione. Una rara occasione per  imparare a navigare meglio nel confuso mondo del web, con un maestro del racconto contemporaneo.
 In caso di brutto tempo gli incontri si svolgeranno presso l’auditorium del castello Pasquini. L’ingresso agli incontri è gratuito.


Documenti scaricabili:
Pubblicato il 08-08-2018
Indietro
^