Comune di Rosignano Marittimo

Comune di Rosignano Marittimo

Il sito ufficiale del tuo Comune

Ti trovi in: Home

Indietro
DehorsDehors

Nella seduta dello scorso 8 aprile il Consiglio Comunale, con delibera n°37/2019, ha approvato la variante al Regolamento edilizio comunale in adeguamento al Regolamento regionale 24.07.2018, n° 39/R e modifiche al Regolamento per le strutture temporanee.
Infatti, a seguito del “Regolamento di attuazione dell’art. 216 della legge regionale 10 novembre 2014, n. 65 (Norme per il governo del territorio) in materia di unificazione dei parametri urbanistici ed edilizi per il governo del territorio” emesso dalla Regione Toscana, il Comune di Rosignano Marittimo entro il termine dei 180 giorni decorrenti dalla sua entrata in vigore (24.09.2018) ha provveduto ad adeguare il proprio regolamento edilizio ai parametri e alle definizioni dello strumento regionale.
Inoltre, a seguito dello studio di ricerca svolto Dipartimento di Architettura – DIDA dell’Università degli Studi di Firenze in merito agli usi temporanei al fine di definire regole di trasformazione e valorizzazione degli spazi pubblici, l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno aggiornare l’allegato del regolamento edilizio inerente la disciplina delle strutture temporanee.
Nella prima parte, il nuovo Regolamento delle strutture temporanee e dehors presenta 13 articoli normativi e prescrittivi, che definiscono oggetti, criteri, caratteristiche, modi di istallazione e rimozione, procedure, sanzioni e disposizioni transitorie.
Seguono due schede di ambito, Ambito 1 – Collina e Ambito 2 – Costa, che a differenza della parte normativa, hanno una forma più discorsiva e sono corredate da immagini per rendere più facile la consultazione e la comprensione, accompagnando i soggetti interessati all’individuazione del posizionamento, della tipologia e della scelta cromatica.
Le schede sono divise in quattro sezioni: le aree di riferimento, i dettagli sul posizionamento prospettico e planimetrico, la rappresentazione tridimensionale dei modelli, le indicazioni specifiche su zone e collocazione nel contesto.
Per ognuno dei 13 modelli possibili, dal più semplice (tavolo + sedie) al più complesso (Dehor chiuso), vengono fornite indicazioni precise circa il posizionamento (su aree pedonali, porticati e gallerie, marciapiede, parcheggio, etc.) e in merito all’abbinamento di materiali e colori dell’ambito e dei sub-ambiti nel caso della Costa: Ambito 2.1 – Rosignano Solvay: Piazza Risorgimento; Ambito 2.2 – Castiglioncello: Piazza della Vittoria, Pineta Marradi, Via Aurelia fino alla Coop, Le Spianate; Ambito 2.3 - Vada: Piazza Garibaldi.
La variante al Regolamento edilizio, tra cui le modifiche al Regolamento delle strutture temporanee e dehors, entrerà in vigore dalla data di esecutività della Delibera di C.C. n°37 del 8.04.2019, ovvero dopo il decimo giorno dalla sua pubblicazione sull’Albo Pretorio.
“L’impegno di rivedere il regolamento delle strutture temporanee -dice l’assessore alla programmazione del territorio Margherita Pia- era necessario per rispondere ad esigenze di decoro e ad un arredo urbano con caratteristiche più consone al paesaggio in cui le strutture sono inserite. L’impostazione e la strutturazione delle regole sono state pensate per facilitare sia la scelta tipologica e sia per snellire i procedimenti autorizzativi: sarà compito della prossima amministrazione monitorarne l’applicazione per validarle definitivamente”.

Pubblicato il 11-04-2019
Indietro
^