Comune di Rosignano Marittimo

Comune di Rosignano Marittimo

Il sito ufficiale del tuo Comune

Ti trovi in: Home

Indietro
Il verde pubblicoIl verde pubblico

Il Comune di Rosignano Marittimo dispone di un consistente patrimonio di aree verdi pubbliche (circa 1 milione di mq) e viali alberati con un numero di piante ad alto fusto stimato tra 15 e 20mila unità.

Con il recente passaggio in capo all’amministrazione della gestione del verde pubblico comunale (anno 2020), fino ad allora affidato alla società in house ex REA Impianti oggi Scapigliato, è stato necessario avviare una riorganizzazione degli uffici prevedendo la costituzione (ancora in corso) di un ufficio del verde che, considerate anche le difficoltà legate all’emergenza Covid, ha comportato chiaramente delle ripercussioni a livello gestionale. Tuttavia, già a fine 2020, è stato acquistato un Software gestionale e, in ottemperanza alla vigente normativa in materia (DM 10/03/2020 decreto CAM), sono state avviate le operazioni preliminari per il censimento delle aree verdi e delle piante di alto fusto che si concluderà nel termine di sei mesi. In particolare l’attività prevede:

  • volo aereo con ripresa aerofotogrammetrica dell’intero comune, comprese tutte le operazioni propedeutiche alla restituzione cartografica (appoggi GPS e triangolazione aerea automatica), con produzione di shape file da caricare su piattaforma GIS;

  • restituzione cartografica delle aree pubbliche e degli elementi in esse contenuti, previa perimetrazione delle stesse, comprensiva di restituzione, ricognizione, editazione e georeferenziazione con caricamento su piattaforma GIS;

  • formazione del catasto degli alberi con caricamento su piattaforma GIS delle informazioni minime indicate dal DM 10/03/2020 (decreto CAM).

Una volta terminate le operazioni di censimento e georeferenziazione come sopra descritte, che costituiranno la necessaria banca dati per gestire puntualmente il verde pubblico, saremo in condizione di procedere con una progressiva gestione programmata di tutti gli interventi, anche con il coinvolgimento delle imprese appaltatrici ed altri soggetti a vario titolo interessati, e conseguentemente tenere aggiornata la banca dati precedentemente costituita sulla piattaforma gestionale GIS, allo scopo di mantenere traccia di tutte le operazioni manutentive.

Intanto, in questi primi mesi del 2021, sono stati avviati e sono tuttora in corso i lavori di potatura nella zona di Rosignano Solvay più prossima all’area colpita dalla tromba d’aria del settembre scorso ed è in corso un primo giro di taglio dell’erba nelle frazioni, oltre ad altri interventi manutentivi in alcune aree di Castiglioncello, Rosignano Solvay e Rosignano M.mo.

É stato, inoltre, pubblicato il bando per la gara biennale della gestione del verde, suddivisa in 3 lotti per un importo complessivo netto di 734mila euro. Nel bilancio di previsione comunale, da approvare entro il mese di marzo, poi, si prevede al momento di stanziare risorse economiche per 400.000 euro per ulteriori interventi di potatura ed abbattimento (laddove necessario) di piante di alto fusto.

A tal proposito, in seguito ad alcuni eventi di cedimento di pini nella frazione di Castiglioncello, avvenuti in ultimo lo scorso 13 febbraio, nelle scorse settimane, tecnici incaricati hanno provveduto ad eseguire a campione alcune prove strumentali di trazione controllata su piante d’alto fusto, in modo da valutarne la stabilità ed assegnare loro la classe di propensione al cedimento, delle quali avremo a breve i risultati. Tali operazioni fanno da apripista ad una più complessa operazione da effettuare progressivamente nei prossimi anni di valutazione di stabilità del patrimonio arboreo comunale, che andrà intrapresa già a partire dall’anno in corso, tenuto conto che la maggior parte delle piante d’alto fusto presenti sul territorio sono in fase di maturità avanzata e, per questo, possono presentare varie criticità legate sia alla propria fisiologia che alle interferenze con l’ambiente circostante.

In collaborazione con la Soc. Scapigliato, infine, è prevista la messa a dimora sul territorio di alcune centinaia di alberi, occasione con la quale potranno essere riorganizzate e riqualificate diverse aree verdi pubbliche nelle varie frazioni del Comune ed in particolare quelle aree dove recentemente sono stati eseguiti abbattimenti per esigenze di pubblica e privata incolumità.

Pubblicato il 09-03-2021
Indietro
^ .